Svezia: Bullmann (S&D), da voto 'grave avvertimento'

Svezia: Bullmann (S&D), da voto 'grave avvertimento'

BRUXELLES - I socialdemocratici "hanno resistito alla minaccia dell'ultra-destra", ma i risultati ottenuti dai nazionalisti "sono un grave avvertimento in un Paese conosciuto per il suo più avanzato sistema sociale": così il presidente del gruppo dei Socialisti e democratici (S&D) al Parlamento europeo, Udo Bullmann, commentando l'esito delle elezioni generali in Svezia, dove il partito anti-immigrati 'Democratici svedesi' ha raggiunto il 17,7% dei consensi.

 

Bullmann si congratula con il premier Stefan Lofven per la campagna elettorale "dura e coraggiosa", oltre che per la vittoria" riportata nelle urne. "Come in Italia, in Austria e in Ungheria - osserva il presidente del gruppo S&D - in Svezia l'estrema ha mostrato il suo vero volto in una campagna di odio, xenofobia e fake news. Tutti chiari ingredienti del neo-nazismo". Per il presidente del gruppo S&D "i conservatori del Partito popolare europeo sono ora a un bivio: devono mostrare se stanno dalla parte dei valori essenziali europei della democrazia, della solidarietà e della responsabilità, o se si sono insieme alle forze oscure dell'estrema destra".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA