The Legend of Tarzan, muscoli e rosario

(ANSA) - Roma 10 LUG - Muscoli, rosario e bestie selvagge. Sono queste tre cose che colpiscono in 'The Legend of Tarzan', rivisitazione in CGI, ovvero al computer, del personaggio creato dal genio di Edgar Rice Burroughs nel 1914 e diretto dal regista David Yates (autore di quattro film di Harry Potter). Costato 180 milioni di dollari, il film, che sarà nelle sale distribuito dalla Warner Bros dal 14 luglio, si pone al seguito di oltre 200 lavori dedicati al selvaggio John Clayton III, Lord Greystoke, cresciuto nella giungla dai gorilla, ma questa volta c'è qualcosa di diverso. Intanto Tarzan (interpretato dal figlio d'arte Alexander Skarsgård) è pieno di muscoli e leggerezza, il villain di turno poi, Captain Rom, è invece un Christoph Waltz in stato di grazia con al polso destro un rosario, con tanto di crocifisso in evidenza, che usa come una garrota e, infine, gli animali più veri del vero, tanto da rendere impressionante la carica di migliaia di loro, bisonti, leoni, gorilla ed elefanti, pronti a spazzare via una città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA