Lunedì 09 Novembre 2009

Marrazzo/Roma, Brenda rapinata e picchiata finisce in ospedale

Roma, 9 nov. (Apcom) - Brenda, trans brasiliana coinvolta nel caso Marrazzo, è stata rapinata e picchiata da un gruppo di ragazzi sulla Cassia: i carabinieri, chiamati al 112, l'hanno trovata ubriaca e con delle escoriazioni, e quando i militari si sono avvicinati ha cercato di farsi del male da sola sbattendo la testa su un'auto in sosta; portata in ospedale ha cercato di aggredire i sanitari e si è ferita con delle forbici. Per lei 5 giorni di prognosi. Ieri sera - spiegano i carabinieri del comando provinciale di Roma - intorno alle 22.30, arriva al 112 la segnalazione da parte di un cittadino di un`aggressione in atto ai danni di una trans. I carabinieri del nucleo radiomobile sono così intervenuti in via Carlo Pirzio Biroli, all`altezza del civico 52. Qui i militari hanno trovato un cittadino brasiliano transessuale di 32 anni, meglio conosciuto come Brenda, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all`assunzione di alcool e con alcune escoriazioni, per le quali i militari hanno richiesto l`intervento dei sanitari del 118. In quel frangente - spiegano i militari - Brenda ha tentato di autolesionarsi battendo la testa su un`auto in sosta. Trasportata al pronto soccorso dell`ospedale Villa San Pietro, dava nuovamente in escandescenze, minacciando il personale sanitario con un paio di forbici da medicazione e procurandosi delle lesioni alle braccia. Più volte ricondotto alla calma, è stato visitato e dimesso con prognosi di 5 giorni per "traumi escoriati multipli, stato di agitazione e alito vinoso". "Dalle testimonianze raccolte - spiegano i carabinieri - si è potuto stabilire che il cittadino brasiliano sarebbe stato avvicinato da alcuni ragazzi, probabilmente dell`est Europa, i quali approfittando del suo stato fisico gli avrebbero portato via la borsa, restituendogliela subito dopo, priva del cellulare". Sono in corso indagini per identificare il gruppo di ragazzi. Gtu nov 09

MAZ

© riproduzione riservata