Lunedì 16 Novembre 2009

Terrorismo/Milano,documento Nat anche a Rai, Mediaset e Giornale

Milano, 16 nov. (Apcom) - E' stato recapitato anche alla sede Rai di Milano, a quella di Mediaset e alla redazione de "il Giornale", sempre nel capoluogo lombardo, il documento di quattro pagine a firma dei "Nuclei di azione territoriale Luca e Annamaria Mantini" consegnato poco prima delle 11 alla redazione milanese del "l'Unità". Si intitola "Rispondiamo alla violenza legalizzata del regime per una propaganda armata delle lotte sociali" ed è composto da quattro pagine dattiloscritte solo sul fronte, il documento firmato dai "Nuclei di azione territoriale Luca e Annamaria Mantini" consegnato in una busta con il timbro delle poste di Milano, recapitata questa mattina.. Le quattro cartelle, già sequestrate dagli agenti della Digos allertati immediatamente dai giornalisti, sono identiche a quelle recapitate il 12 novembre scorso alle redazioni di Bologna del quotidiano fondato da Antonio Gramsci, de "Il Resto del Carlino" e di altre testate. Datato ottobre 2009 ed "elaborato e condiviso da 5 nuclei (Milano, Torino, Bergamo, Lecco, Bologna)", il documento scritto fitto fitto riporta una lunga (quanto elementare) analisi a tinte fosche dell'attuale situazione politico-sociale italiana, parlando di un "regime che annulla la democrazia e qualsiasi speranza di cambiamento" e di una "dittatura mediatica che impedirà per decenni di cambiare lo stato delle cose solo con gli strumenti della democrazia formale". Secondo quanto scrivono i Nuclei, in un Paese che "l'evoluzione storico-politica ha consegnato alla destra e al nuovo centro democristiano (Partito Democratico)" imperano fenomeni di privatizzazione, precarizzazione, nuovo fascismo, razzismo e sfruttamento fino alla sudditanza "alla Chiesa cattolica e oscurantista". Alp

MAZ

© riproduzione riservata