Lunedì 16 Novembre 2009

Scala/ Lissner: Vado avanti, resto sovrintendente fino al 2015

Milano, 16 nov. (Apcom) - Il sovrintendente e direttore artistico della Scala Stéphane Lissner ha annunciato oggi a Parigi la sua riconferma fino al 2015 alla guida del teatro, dove è arrivato nel 2005. Il nuovo Consiglio di amministrazione, ha detto Lissner secondo quanto riportato da Afp, "sarà eletto mercoledì mattina. La prima cosa che dovrà fare, sarà nominare un vice-presidente e un sovrintendente: il sovrintendente sarò io". L'impegno fondamentale assunto dal numero uno della Scala è quello di accompagnare il teatro all'Expo 2015 che si terrà a Milano. Stephane Lissner, a Parigi per con l'orchestra e il coro della Scala, ha aggiunto: "dal momento in cui si sente di avere dietro i lavoratori del teatro, che credono nel progetto artistico, quando poco a poco si instaura il dialogo sociale, con delle difficoltà ma di meglio in meglio, ci si dice: 'bon, vado avanti'". Su Stephane Lissner, in passato direttore del Théâtre du Châtelet a Parigi e del Festival di Aix-en-Provence, sono circolate un anno fa voci di contatti con il Teatro Real di Madrid per un incarico a partire dal 2010, che il sovrintendente avrebbe considerato anche per la stanchezza di alcuni scioperi che hanno fatto saltare alcune rappresentazioni in teatro. Ora, questo sembra alle spalle. La Scala, ha aggiunto il sovrintendente, soddisfatto che il teatro abbia chiuso il 2009 "con il quinto esercizio in equilibrio", "dovrebbe essere fra poco definita teatro nazionale dell'opera, ciò che significa avere autonomia finanziaria". "Ho anche ottenuto - ha messo ancora in evidenza - con Daniel Barenboim, Zubin Mehta, Gustavo Dudamel, Esa-Pekka Salonen, Daniele Gatti, Pierre Boulez e Antonio Pappano, la presenza dei più grandi direttori del mondo, che saranno in teatro nei prossimi cinque anni: anche questo, - ha sottolineato - è per me molto importante". La prossima stagione della Scala aprirà il 7 dicembre con una nuova produzione di "Carmen" di Bizet, diretta dal 'maestro scaligero' Daniel Barenboim con la regia di Emma Dante.

Sib

© riproduzione riservata