Lunedì 16 Novembre 2009

Cinema/ Coppola: Voglio fare film piccoli ma che emozionino

Roma, 16 nov. (Apcom) - "So che cosa vuole il botteghino: vuole vedere storie che già conosce. Io voglio fare film diversi, piccoli, ma che emozionino". A dichiararlo è il regista Francis Ford Coppola, autore di capolavori come 'Apocalipse Now' e la trilogia de 'Il Padrino' che rivendica con orgoglio di non appartenere più all`industria cinematografica di Hollywood: "Con il cinema non guadagno più, i soldi li faccio con il vino e con gli alberghi: e con questi finanzio i film", spiega al settimanale 'Grazia', in edicola domani. Mentre sta per arrivare sugli schermi italiani la sua ultima fatica, 'Segreti di famiglia', Coppola accetta di parlare dei nuovi progetti in cantiere: "Sto scrivendo, ho diverse idee e aspetto di vedere dove mi porteranno. La commedia italiana mi interessa, mi piace ma non è una cosa a cui sto lavorando al momento. Però, in futuro, chissà". Coppola stila poi l`elenco dei suoi registi italiani preferiti: "Germi, Monicelli, Sordi, Gassman, De Sica: li ho amati tutti". Un ricordo speciale lo dedica all'attrice Stefania Sandrelli: "Ho sempre avuto un debole per lei".

Ema-Caw

© riproduzione riservata