Martedì 17 Novembre 2009

Risanamento/ Mariconda: Noi mai coinvolti in inchiesta Montecity

Milano, 16 nov. (Apcom) - Risanamento non è mai stata coinvolta nell'inchiesta MonteCity che ha portato all'arresto dell'imprenditore Giuseppe Grossi. Lo ha detto il presidente di Risanamento, Vincenzo Mariconda, parlando con i giornalisti alla fine dell'assemblea degli azionisti del gruppo immobiliare. "E' veramente incredibile che tutti i giorni, nel fare riferimento a una vicenda penale che non coinvolge per questo profilo nessuno degli esponenti ed ex rappresentanti di Risanamento, si parla di quest'inchiesta mettendo la foto di Santa Giulia. L'unica notizia - ha continuato - che coinvolge in qualche misura il cavalier Zunino su fatti specifici è il problema che riguarda un cosiddetto contratto fittizio inerente a una consulenza su cascina Rubina. Su Santa Giulia non è emerso nulla di preciso". Alla domanda se fosse preoccupato per i possibili sviluppi dell'inchiesta, Mariconda ha risposto che "in questo momento non ci sono preoccupazioni, proprio perché non c'è nulla a nostra conoscenza". Il presidente della società non ha voluto invece rispondere se fosse disponibile a costituirsi parte civile nel caso in cui emergessero reati commessi da parte degli ex amministratori. "Sono domande che non posso nemmeno prendere in considerazione. Gli amministratori - ha detto - sono tenuti a fare quello che devono fare. Se ci fossero i presupposti di qualsiasi tipo è chiaro che sarebbero prese le iniziative del caso", ma "non c'è nessuna prospettiva di carattere concreto".

Pbl

© riproduzione riservata