Mercoledì 18 Novembre 2009

Carceri/ Detenuto in sciopero fame al Pertini osservato a vista

Roma, 18 nov. (Apcom) - Il detenuto in sciopero della fame all'ospedale Pertini, "è osservato a vista", spiega in una nota la direzione generale della Asl Roma b, precisando che l'uomo sta protestando perchè "ritiene di essere ingiustamente detenuto". Oggi, infatti durante la visita al reparto di medicina penitenziaria dell`Ospedale Pertini, la Commissione parlamentare d'inchiesta sul Ssn che si occupa del caso Cucchi, presieduta dal senatore Ignazio Marino, "si è soffermata al letto di un paziente che sta effettuando lo sciopero della fame in segno di protesta perché ritiene di essere ingiustamente detenuto", spiega la nota della direzione, aggiungendo: "Si comunica che il personale medico ha reso noto a questa Direzione di avere un contatto continuo con la magistratura a cui relaziona sulle condizioni del paziente stesso che è osservato a vista". Il senatore Ignazio Marino, uscendo dall'ospedale Sandro Pertini di Roma, aveva detto: "C'è un altro detenuto che sta facendo lo sciopero della fame per protesta perché ha difficoltà a contattare il suo avvocato". "Siamo preoccupati - aveva aggiunto Marino ai giornalisti - e abbiamo chiesto il sequestro della cartella clinica".

Gtu

© riproduzione riservata