Domenica 22 Novembre 2009

Brenda/ Il verdetto dell'autopsia: è morta asfissiata da incendio

Roma, 22 nov. (Apcom) - Brenda è morta a causa di una asfissia per esalazioni da ossido di carbonio. E' questo il primo risultato dell'autopsia svoltasi ieri nell'istituto di medicina legale del Policlinico Agostino Gemelli, su disposizione della Procura di Roma. L'accertamento è stato effettuato da un pool di cinque medici. Gli esperti hanno anche avuto incarico di svolgere gli accertamenti tossicologici e istologici. Ma per avere un responso da queste verifiche bisognerà attendere quasi certamente ancora qualche giorno. Dalla tac effettuata sul cadavere di Brenda non sarebbero state riscontrate lesioni. La magistratura prosegue intanto l'inchiesta. Dalle audizioni svolte risulta che Brenda, la notte della sua morte, sia tornata a casa da sola intorno alle 2-2.30 di notte. Nell'appartamento di via Due Ponti sono stati trovati numerosi sonniferi di cui Brenda risulta facesse uso. Confezioni sia vuote che parzialmente integre. Brenda, inoltre, avrebbe avuto un secondo cellulare e gli inquirenti della Procura di Roma ne stanno cercando traccia. La trans subì un'aggressione, la sera dell'8 novembre scorso, e in quell'occasione le fu rubato un cellulare. Secondo chi indaga nella sua disponibilità c'era dunque anche un altro telefonino. Gli investigatori della squadra mobile sono tornati ieri nel residence. Ed hanno esaminato il contenuto dei cassonetti della zona. Sono state rilevate una serie di impronte digitali che adesso andranno confrontate, si spiega. Intanto i risultati dell'esame autoptico, istologico, tossicologico e dell'analisi del contenuto del computer potrebbero dare una svolta all'inchiesta. Elementi utili all'accertamento della verità potrebbero arrivare dal pc ritrovato nel lavandino del seminterrato di via Due Ponti 180. In particolare, dal recupero della memoria dell'hard disk che potrebbe dare una prima risposta alla domanda se esistono altri video girati dalla trans, di cui si è parlato dopo la bufera scoppiata con il caso Marrazzo.e il ritrovamento del pc nel lavandino e il furto del telefonino sono in qualche modo collegati alla morte di Brenda e lo dovranno stabilire le indagini. Anche dall'analisi dei tabulati sul telefono cellulare di Brenda potrebbero venire fuori informazioni importanti per gli inquirenti. Ad esempio sui contatti avuti (e con chi?) da Brenda negli ultimi mesi. Cioè, dall'inizio della vicenda giudiziaria che ha portato alle dimissioni del Governatore del Lazio, Piero Marrazzo e agli ultimi giorni di vita di Brenda.

Red

© riproduzione riservata