Mercoledì 25 Novembre 2009

Afghanistan/ Altri 34mila soldati, Obama: "voglio finire lavoro"

New York, 25 nov. (Apcom) - "Darò l'annuncio agli americani a breve". Barack Obama ha confermato che si appresta a concludere la revisione strategica per l'Afghanistan e che renderà nota la decisione sui rinforzi "dopo il giorno del Ringraziamento". Secondo fonti riportate dalla stampa americana il presidente si prepara a comunicare l'invio di altri 34 mila soldati in Afghanistan. Un piano che sarà condizionato a una exit strategy e che sarà annunciato con ogni probabilità con un discorso alla nazione dallo Studio Ovale il prossimo primo dicembre. Secondo funzionari della Casa Bianca Obama avrebbe scelto per la via di mezzo tra le richieste avanzate dai generali sul campo e quelle degli uomini più scettici della sua amministrazione, come il vicepresidente Joe Biden, restii a mandare altri militari al fronte. Il piano consisterebbe nel mandare a partire dal prossimo marzo 23 mila uomini (l'equivalente di tre brigate dell'esercito) a cui se ne aggiungeranno altri 7 mila destinati alle province di Helmand e Kandahar, considerate le più instabili della regione. Ai primi 30 mila uomini seguiranno altri 4 mila soldati che avranno lo scopo di addestrare le forze di sicurezza locali; un passaggio considerato indispensabile per arrivare al passaggio di poteri alle autorità locali, chiesto da Obama. La strategia prevederebbe una prima revisione già nel giugno 2010. A quel punto il presidente valuterà i risultati e deciderà se rallentare l'invio di soldati o chiedere per l'uscita dalla guerra il prima possibile.

aqu-vgp

© riproduzione riservata