Mercoledì 23 Dicembre 2009

Gb/ Corte blocca Boy George, non parteciperà a Grande Fratello

Londra, 23 dic. (Ap) - Un tribunale britannico ha bloccato il tentativo di Boy George, ex cantante dei Culture Club, di partecipare a una reality show in tv. Il 48enne sperava di far parte del cast di "Celebrity Big Brother" (una sorta di "Grande Fratello" con i vip come concorrenti) malgrado la sospensione condizionale della pena che gli è stata concessa a seguito dell'aggressione a un gigolò. Notizie di stampa hanno riferito che Boy George avrebbe intascato decine di migliaia di sterline (sembra 200mila) per apparire al programma, che inizia su Channel Four il 3 gennaio. Il tribunale ha giustificato la decisione spiegando che una partecipazione del cantante al programma avrebbe danneggiato la reputazione delle autorità londinesi e la fiducia dell'opinione pubblica nel sistema giudiziario nel suo complesso. George ha inoltrato appello contro il provvedimento, ricordando che la sospensione condizionale della pena non era finalizzata a punirlo. Il dell'Alta Corte David Bean lo ha però respinto. Nell'aprile del 2007 George O`Dowd, questo il vero nome del cantante, fu condannato per aggressione e sequestro nella sua casa londinese di un escort novregese, Audun Carlsen. Per questa vicenda il cantante ha trascorso quattro mesi, anzichè i quindici previsti, in carcere. Ai sensi della libertà condizionata è costretto a rispettare inflessibili orari di rientro e a portare un bracciale elettronico.

Fco

© riproduzione riservata