Lunedì 28 Dicembre 2009

Mauritania/ Al Arabiya: Al Qaida rivendica sequestro Cicala

Roma, 28 dic. (Apcom) - Al Qaida ha rivendicato il rapimento della coppia italiana scomparsa dieci giorni fa nel sud-est della Mauritania. In un messaggio audio che porta la data del 27 dicembre Salah Abu Mohammed, che si è presentato come il responsabile media dell'organizzazione di Al Qaida nella terra del Maghreb islamico, ha spiegato che il sequestro degli italiani è stata fatto "contro i crimini compiuti dal governo italiano in Afghanistan e nell'Iraq". Sul sito di Al Arabyia è pubblicata una fotografia nella quale si vede la coppia seduta per terra in una zona desertica con il volto della donna oscurato, e alla spalle cinque uomini armati di mitragliatrice col volto coperto. Nelle mani, Sergio Cicala sembra stringere un documento di identità.

Fth/Fcs/Fco

© riproduzione riservata