Sabato 06 Febbraio 2010

Usa/ Seconda giornata del G7 finanziario nel gelo di Iqaluit

New York, 6 feb. (Apcom) - Oggi a Iqaluit si tiene la seconda giornata di incontri del G7 dei ministri delle finanze e dei banchieri centrali dei sette paesi più industrializzati (Stati Uniti, Italia, Giappone, Canada, Francia, Germania e Regno Unito). Proseguiranno le discussioni sul debito della Grecia, sulla lenta ripresa globale dopo la peggiore crisi dagli anni `30, sulla banche, sulla Cina e soprattutto sull`introduzione di una nuova regolamentazione per il sistema finanziario. A rappresentare l`Italia ci sono il ministro dell`Economia e delle Finanze Giulio Tremonti e il governatore della Banca d`Italia Mario Draghi, presente anche in qualità di presidente del Financial Stability Board. Ieri il segretario al Tesoro americano Tim Geithner e il ministro delle finanze giapponese Naoto Kan hanno tenuto un incontro bilaterale, il loro primo da quando Kan si è insediato il mese scorso. Alla fine dell`incontro Kan ha detto ai giornalisti che Geithner gli ha chiesto di mantenere segreto il contenuto delle loro conversazioni. Il giapponese ha però detto di essersi trovato d`accordo con il collega americano nel constatare che Stati Uniti e Giappone stanno attraversando un momento difficile. Secondo Kan la regolamentazione del sistema bancario americano sarà il tema principale di questo G7. Iqaluit, sull`isola di Baffi, dista appena 320 chilometri dal Circolo Polare Artico e per molti la scelta dei canadesi di tenere un summit in condizioni climatiche così estreme (la temperatura media è prevista attorno ai -32°C) è stata a dir poco azzardata. Il pranzo di oggi prevede minestrone di bue muschiato e sformato di renna, dopo la cena di ieri sera, a base di salmerino, un pesce simile al salmone, ed un arrosto di renna. Si tratta di piatti tradizionali Inuit. Alla fine del vertice, per la prima volta in molti anni, non è prevista la pubblicazione di un comunicato conclusivo, ma i ministri terranno una conferenza stampa congiunta prevista per la mattinata di oggi (il tardo pomeriggio in Italia).

Emc

© riproduzione riservata