Sabato 06 Febbraio 2010

Berlusconi: abbiamo abbassato le tasse. Pd: ci prende in giro

Roma, 6 feb. (Apcom) - Sul fisco è ancora polemica tra il premier Silvio Berlusconi ed il Pd. Nel corso di un collegamento telefonico da Roma con Cassano Magnago, Berlusconi ha rivendicato di aver tagliato le tasse. Non solo "non abbiamo aumentato le tasse", ma "le abbiamo abbassate, togliendo l'Ici e sgravando 2 miliardi alle imprese", ha detto. "Abbiamo fatto diverse cose tenendo presente i conti che ci sono" e soprattutto la situazione di "altri Paesi come Grecia, Portogallo, Spagna, ma anche Gran Bretagna e Irlanda", ha sottolineato il premier. Immediata la replica del Pd: nessuna riduzione delle tasse, anzi aumenti, per lavoratori e imprese. Senza contare che sono cresciute anche tariffe e costi dei trasporti. "Come al solito il presidente Berlusconi prende in giro gli italiani", afferma il responsabile Economia e Lavoro del partito, Stefano Fassina. "Innanzitutto - rivendica l'esponente Democratico - è stato il governo Prodi a eliminare l`Ici al 60% delle famiglie. In secondo luogo, il governo Berlusconi le tasse le ha aumentate a lavoratori e imprese, dal momento che ha eliminato numerose detrazioni fiscali, tra le quali: la detrazione del 55% per le ristrutturazioni edilizie finalizzate al risparmio energetico; la detrazione del 19% per gli acquisti di abbonamenti ai trasporti pubblici locali; la detrazione del 19% per le spese di aggiornamento degli insegnanti. Sono stati svuotati, mediante il click day, i crediti di imposta per ricerca e innovazione, e per gli investimenti nel Mezzogiorno". "Inoltre - elenca ancora Fassina - non è stato restituito il fiscal drag degli ultimi due anni ed è stata introdotta una pesante tassa sulle memorie virtuali dei dispositivi elettronici, quantificata, in media, in 100 euro l`anno a famiglia". "Soprattutto, il governo Berlusconi ha messo le mani nelle tasche degli italiani attraverso l`aumento delle tariffe dell`acqua e del gas, dei pedaggi autostradali, del costo dei biglietti dei treni e degli aerei, dei premi delle assicurazioni", sostiene ancora l'esponente del Pd.

Red/Kat

© riproduzione riservata