Giovedì 25 Febbraio 2010

Telecom/ Titolo apre a -2,75% dopo rinvio ok a bilancio e piano

Milano, 25 feb. (Apcom) - Avvio in deciso calo per Telecom Italia a Piazza Affari, dopo la vicenda giudiziaria che ha investito Sparkle, la società controllata al 100% da Telecom Italia e indagata nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Roma su un maxi-riciclaggio. Il titolo perde il 2,75% a 1,060 euro per azione. Telecom Italia ha deciso di rinviare l'approvazione del bilancio 2009 del gruppo e dell'aggiornamento del piano, previsti per oggi, al cda del prossimo 25 marzo, a causa dell'impossibilità di ricomprendere correttamente i risultati di Sparkle. Ieri, quale misura cautelativa, l'Autorità Giudiziaria ha sequestrato circa 300 milioni di euro tra crediti e disponibilità liquide di Sparkle, corrispondente secondo il provvedimento al credito Iva illecitamente maturato per gli anni d'imposta oggetto dell'illecita attività contestata. Apertura in netto ribasso anche per il titolo Fastweb, l'altra società coinvolta nella vicenda giudiziaria, che perde il 2,57% a 14,8 euro per azione. "Spero che siamo in un Paese in cui non si spegne un'azienda con tutto quello che ciò comporta" ha dichiarato l'amministratore delegato di Fastweb, Stefano Parisi. "L'attività aziendale comunque continuerà - ha proseguito - l'azienda è sana e se arriva un commissario spero che sia legato al controllo e alla verifica che quelle attività (illecite, ndr) non proseguono".

Mon

© riproduzione riservata