Martedì 09 Marzo 2010

Iran/ Domani Ahmadinejad a Kabul per rafforzare ruolo regionale

Roma, 9 mar. (Apcom) - La sicurezza regionale in funzione anti-occidentale e il problema del narcotraffico saranno al centro della visita di domani del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad in Afghanistan. Lo sostengono gli analisti di Asia Times secondo i quali un altro tema dominante direttamente collegato al primo sarà la presenza delle truppe straniere in particolare in Iraq e ovviamente in Afghanistan, il cui ritiro resta per Ahmadinejad uno degli obiettivi primari della sua politica estera. Del resto ieri, a poche ore dal viaggio, il presidente iraniano ha fatto ancora una volta i principali titoli dei giornali definendo gli attacchi dell'11 settembre una "grande bugia". Per quanto riguarda il traffico di droga, una delle 'bestie nere' dell'Iran data la diffusione nel paese dei derivati dell'oppio prodotti in Afghanistan, è probabile che Ahmadinejad spinga per una maggiore collaborazione che non chiami in causa l'impegno della Nato in Afghanistan. Teheran ha migliaia di truppe schierate lungo i 1600 chilometri di frontiere con l'Afghanistan e il Pakistan, altra principale porta di ingresso della droga in Iran. Già a maggio del 2009 Ahmadinejad e Karzai si erano incontrati a Teheran per un vertice contro il narcotraffico e il contrabbando. La visita a Kabul di Ahmadinejad ha anche una valenza economica alla luce dei forti investimenti iraniani in Afghanistan. Le relazioni bilaterali fra i due Paesi dovrebbero vedere un rafforzamento nei settori dei trasporti, delle comunicazioni, dell'energia, dell'industria e del commercio. In questo suo viaggio Ahmadinejad dovrà anche rassicurare Karzai sulla natura dei rapporti fra l'Iran e il Pakistan che negli ultimi tempi sembrano essersi rafforzati con grande preoccupazione di Kabul che appoggia l'India nel suo contenzioso con Islamabad. Quella di domani è la seconda visita Ahmadinejad in Afghanistan. La prima risale all'agosto nel 2007.

Ihr

© riproduzione riservata