Mercoledì 17 Marzo 2010

Draghi: Governo forte eurozona, con sanzioni anche politiche

Bruxelles, 17 mar. (Apcom) - Il governatore di Bankitalia, Mario Draghi, ha affermato oggi a Bruxelles che nell'eurozona "occorre arrivare a un governo economico più forte, in cui la disciplina si estenda dal bilancio alle riforme strutturali". In questo contesto, Draghi ha sostenuto che sarebbero necessarie sanzioni anche politiche per i paesi "devianti". Il governatore ha parlato con alcuni cronisti alla fine del suo intervento, come presidente del Financial Stability Board, a un'audizione della commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo su "La strategia post crisi e la modernizzazione dell'architettura finanziaria globale". A una cronista che chiedeva se condividesse l'idea tedesca di sanzionare pesantemente, fino all'espulsione dall'euro, i paesi membri che, come la Grecia, non rispettano la disciplina comune, Draghi ha risposto che "per i comportamenti devianti, anche sul piano strutturale, aumenterei non solo il costo economico di queste deviazioni, ma anche il costo politico".

Loc

© riproduzione riservata