Mercoledì 17 Marzo 2010

Cina/ Zoo dell'orrore, ossa di tigre come siero contro impotenza

Roma, 17 mar. (Apcom) - Le autorità cinesi hanno deciso di chiudere lo zoo privato di Liaoning, nel nord-est della Cina. Dopo la morte per inedia, nel giro di poche settimane, di 11 tigri siberiane, le indagini hanno messo alla luce uno scenario ben più raccapricciante: nello Shenyang Forest Wild Animal Zoo veniva prodotto dalle ossa degli animali un liquore tonico, molto apprezzato per le sue qualità rinvigorenti, soprattutto della virilità maschile. Prodotti che, sul mercato nero, vengono venduti a prezzi elevatissimi. E secondo il Beijing News si trattava di un "segreto di pulcinella", rimasto segreto grazie alla dilagante corruzione di funzionari e addetti ai controlli: in quello zoo sarebbero morte addirittura tra le 40 e le 50 tigri dal 2000 ad oggi. Lo zoo disponeva di una distilleria segreta con diverse vasche di macerazione: "Io stesso ho bevuto del distillato di ossa di tigre", ha confessato un custode. I tonici, in confezione regalo, oltre a far arricchire i proprietari, servivano anche a far tacere i funzionari del ministero delle Foreste, incaricati di controllare e tutelare la salute degli animali.

Fcs

© riproduzione riservata