Sabato 20 Marzo 2010

Calcio/ Juventus, Zaccheroni: Eliminazione brucia ma siamo vivi

Roma, 20 mar. (Apcom) - La Juventus affronterà la Sampdoria nel posticipo domenicale di domani sera, ma la mente dei bianconeri è ancora all'eliminazione subita dal Fulham in Europa League. Il tecnico juventino Alberto Zaccheroni ha analizzato nuovamente in conferenza stampa la notte londinese: "La Juve ci deve essere perchè sette giorni fa parlavamo, parlavate (riferito ai giornalisti, ndr), di una squadra che era in netta ripresa, che alcuni numeri cominciavano a tornare, di un evidente compattezza. A distanza di così poco tempo, dopo una settimana che ha presentato i soliti problemi dovuti a giocatori che non sono al meglio o che sono costretti a rientrare nonostante non abbiano risolto problemi fisici, non credo che si possano cambiare i giudizi. La situazione è questa: a volte riusciamo ad affrontare bene i problemi, a volte non ci riusciamo. Ritornando all'eliminazione, brucia a tutti perchè volevamo andare avanti, abbiamo messo l'impegno massimale, brucia per come è venuta, anche per un'autorete nella partita di andata". Sulla gara: "Abbiamo avuto un approccio positivo come era accaduto con il Siena, poi due imprevisti, l'azione del primo gol e l'espulsione, difficili da mettere in preventivo, hanno fatto sì che la partita si è messa su un canale sfavorevole a noi. E' stato demerito nostro, ma anche merito loro". Zaccheroni poi ha provato a voltare pagina: "Ci dispiace per l'eliminazione, ma devo pensare ad andare avanti. Nel calcio c'è una regola non scritta, nel momento in cui ottieni i risultati sei un fenomeno, quando non vengono escono le problematiche, dobbiamo essere bravi come squadra a gestire entrambi i momenti". Preannunciando che proverà a recuperare per la gara di domani Giorgio Chiellini, Vincenzo Iaquinta e Claudio Marchisio, l'allenatore dei bianconeri ha poi parlato della contestazione dei tifosi: "Capisco le loro posizioni, è una manifestazione del loro amore verso la loro squadra". Zaccheroni ha poi difeso la sua squadra: "Sull'impegno dei ragazzi garantisco io, con me chi non si impegna non gioca. La voglia di reagire c'è sempre, a volte però non ti riesce". Infine sulla Sampdoria, avversaria di domani: "Conosco Delneri, è un allenatore che punta sul collettivo, sulla compattezza della squadra e per come interpreta le partite ho un grande rispetto".

CAW

© riproduzione riservata