Domenica 02 Maggio 2010

Calcio/ Juve e Napoli fuori dalla Champions, il Siena in Serie B

Roma, 2 mag. (Apcom) - Juventus e Napoli fuori dalla corsa alla Champions League, il Siena matematicamente in Serie B e l'Atalanta di fatto condannata da un incredibile autogol nel finale. In attesa del cruciale posticipo tra Lazio ed Inter, in programma stasera alle 20.45 allo stadio Olimpico di Roma, la 36.ma giornata del campionato di Serie A ha bocciato definitivamente le aspirazioni di Napoli e Juventus lasciando sospeso tra Sampdoria e Palermo il sogno della qualificazione ai preliminari della Champions League. La Sampdoria, trascinata da un gol per tempo di Antonio Cassano e reto Ziegler, ha sconfitto il Livorno per 2-0 a Genova conservando il quarto posto con due punti di margine sul Palermo, passato per 2-1 sul campo del Siena matematicamente retrocesso. Il Napoli, grazie ad un gol decisivo di Ezequiel Lavezzi, ha sbancato il campo del Chievo Verona per 2-1 ottenendo un sorpasso importante sulla Juventus, ora settima in classifica ad un punto dai campani dopo l'1-1 maturato nel match esterno con il Catania. Napoli e Juventus, staccate di cinque e sei punti dal Palermo, nelle ultime due giornate si contenderanno il sesto posto, fondamentale per la qualificazione diretta all'Europa League (la settima deve passare per i preliminari). Negli altri incontri Bari-Genoa 3-0 e Cagliari-Udinese 2-2 con i friulani salvi a quota 43 punti. La terzultima giornata si chiuderà stasera con il posticipo Lazio-Inter. L'Inter, al momento seconda in classifica ad un punto dalla Roma, si troverà di fronte una squadra di fatto al riparo dal pericolo della retrocessione grazie al pareggio tra Atalanta e Bologna, deciso da un autogol nel finale di Federico Peluso (ha deviato in rete una respinta del suo portiere). La Lazio è quartultima con 40 punti insieme al Bologna, cinque in più rispetto all'Atalanta ridotta in dieci uomini da un'espulsione nel finale del primo tempo. Ieri negli anticipi Parma-Roma 1-2 e Milan-Fiorentina 1-0.

Grd-Caw

© riproduzione riservata