Domenica 02 Maggio 2010

Firenze, 2 omicidi per rapina in una settimana:è caccia all'uomo

Roma, 2 mag. (Apcom) - Due omicidi durante due diverse rapine in una settimana a Firenze, scatta una massiccia operazione della polizia che passa al setaccio la città: circa 1500 - spiega la polizia - le persone identificate nell'ambito di controlli straordinari disposti d'urgenza ieri dal questore del capoluogo toscano Francesco Tagliente. Ieri il questore ha convocato una riunione urgente, dopo la morte in ospedale di Susanna Tre Re, 55 anni, titolare di un'azienda che gestisce slot machine, colpita con un colpo di pistola all'addome da un rapinatore. Il 25 aprile era stato picchiato a morte nella sua abitazione durante una rapina il pasticcere 62enne Massimiliano Da Lio. Sul caso indagano i carabinieri. Due rapine finite in tragedia in una settimana, così il questore ha disposto massicci controlli, che sono scattati ieri mattina e andranno avanti fino a stanotte. Due giorni di controlli straordinari in città per il contrasto di furti e rapine che coinvolgono tutta la questura di Firenze, dalle volanti del reparto mobile, alla polfer e polizia stradale, controlli rigorosi che hanno portato al momento all'identificazione di circa 1500 persone. In particolare sono stati controllate 70 persone in sorveglianza speciale e agli arresti domiciliari, e 12 sono stati denunciati per evasione in quanto non sono stati rintracciati nella loro abitazione; sono stati passati al setaccio stabili occupati in divers zone della città, locali notturni frequentati abitualmente da pregiudicati, insediamenti abusivi. Sono stati denunciati perchè irregolari 38 immigrati di diverse etnie, a tre cittadini romeni è stato invece notificato il provvedimento di allontanamento. I controlli hanno anche riguardato le stazioni ferroviarie, battute dalla polfer, e le arterie autostradali, nell'ambito dei quali la polstrada ha denunciato sette persone per guida in stato di ubriachezza.

Gtu

© riproduzione riservata