Mercoledì 05 Maggio 2010

Dl incentivi/ Il Governo ottiene la fiducia in Aula Camera

Roma, 5 mag. (Apcom) - Il governo incassa la sua 32esima fiducia. L'Aula della Camera ha approvato, con 322 sì e 272 no, la fiducia posta dal governo sul dl incentivi. Il voto finale sul provvedimento ci sarà domani mattina. Il decreto passerà poi all'esame del Senato. Controlli più stringenti sulle società estere; la soppressione degli uffici provinciali del Tesoro; il 5xmille alle fondazioni; l'esenzione dall'Iva solo per il servizio postale universale; lo stop alle ipoteche sulla casa per debiti con il Fisco al di sotto degli 8mila euro; ostegni estesi ai bottoni e al settore calzaturiero. Sono alcune delle novità introdotte nel dl incentivi su cui oggi il governo ha incassato, nell'Aula della Camera, la fiducia. Il voto finale sul provvedimento ci sarà domani e il decreto dovrà poi passare all'esame del Senato. Nel testo non hanno trovato spazio diverse misure che erano state sollecitate da più parti: è saltata la richiesta di estendere gli incentivi ad altri settori come quello dei mobili e non si è trovata una soluzione, contrariamente a quanto aveva assicurato il governo, sulla questione delle polizze dormienti. Stop anche al ripristino dell'indennizzo diretto per l'rc auto.

red-eco

© riproduzione riservata