Domenica 30 Maggio 2010

Federalismo/ Calderoli: Nessuna marcia indietro

Roma, 30 mag. (Apcom) - "Sono sconvolto, chi parla di federalismo a rischio o è ignorante o in malafede. Per un mese hanno detto costava troppo, poi sono passati alla tesi del tesoretto messo da parte da Tremonti con questa manovra per finanziarlo, e negli ultimi quindici giorni, con Formigoni, hanno concluso che non ci sono soldi per farlo. Io sono il primo a riconoscere che l`intervento sulle Regioni è stato pesante, e penso anche che qualcosa si possa migliorare". Così' il ministro Roberto Calderoli in un'intervista a Repubblica. "Formigoni e tutti questi signori si mettano d`accordo e prendano atto che questo anticipo di cui parlo non costa niente". Un esempio concreto? "Un pace maker costa 220 euro in Campania e 430 in Trentino. Sembra che a Napoli siano più virtuosi, ma poi si scopre che in quella Regione su otto pace maker acquistati solo uno viene impiantato, gli altri sette spariscono. Se fissiamo il costo standard a 250 euro, siamo sicuri che le Regioni virtuose risparmieranno, e le altre salteranno in aria: questo è il federalismo". Sul braccio di ferro nel governo e nella maggioranza sulle misure da prendere, Calderoli osserva che "Chi ha le responsabilità di gestire i numeri, perché fa il ministro dell`Economia, ha anche il dovere di farli condividere ai suoi compagni di squadra che magari non masticano alla perfezione la materia. Alla fine molti hanno capito quel che all`inizio non potevano capire. C`era il timore di un eccesso di terrorismo da parte di Tremonti, finalizzato a far passare la manovra".

red-eco

© riproduzione riservata