Martedì 01 Giugno 2010

Amministrative/In Sicilia calo di affluenza. Enna al ballottaggio

Palermo, 1 giu. (Apcom) - Osservando ad urne chiuse i dati sull'affluenza alle elezioni amministrative in 41 comuni siciliani, ciò che salta subito all'occhio è il calo generale di quanti si sono recati ai seggi. Su un bacino di 414.812 aventi diritto al voto, infatti, sono 282.591 le persone che hanno espresso il proprio parere. Una cifra pari cioè al 68,12% del totale: l'1,73% in meno rispetto alla precedente tornata elettorale. La provincia che ha registrato il dato d'affluenza più alto è Ragusa con il 78,94% (10.541 votanti su 13.354 aventi diritto). Maglia nera, invece, per la provincia di Enna, unico capoluogo di provincia in cui tra l'altro si correva per la poltrona di sindaco, dove la percentuale registrata alle 15 di oggi è stata pari al 59,23. Proprio ad Enna sarà ballottaggio tra il candidato del Pd Paolo Garofalo (44%) e quello sostenuto da Pdl e Mpa Angelo Moceri (25%). Sempre nell'Ennese, nel Comune di Pietraperzia, Vincenzo Emma (Alleati per la rinascita) è stato confermato primo cittadino con il 32,84% delle preferenze; il candidato della lista "Sviluppo e solidarieta'" Gaetano Giunta, invece, è il nuovo sindaco di Agira; a Valguarnera Caropepe, Sebastiano Leanza è sindaco con il 27,26%. Nel Messinese, a Naso, Daniele Letizia è il neosindaco col 59,57% dei voti; a Raccuja invece è stato riconfermato primo cittadino, con il 45,3% delle preferenze, Cono Salpietro. E' stato plebiscito quindi a Malvagna, dove il sindaco uscente Rita Mungiovino, della lista "Ancora insieme", ha vinto portando a casa il 91,83% delle preferenze. Anche Basicò opta per la continuità rieleggendo sindaco Filippo Gullo; a Limina, col 59,42% dei voti, ha vinto Filippo Ricciardi; a Graniti il sindaco sarà Marcello D'Amore di "Alleanza democratica" (49,58%). Al Comune di Giardini Naxos arriva invece Pancrazio Lo Turco (48,44%). Nel Catanese, a Pedara vince con il Anthony Barbagallo, appoggiato da Mpa, Pd, Pdl Sicilia, Udc e quattro liste civiche; a Bronte riconfermato il senatore Pino Firrarello sostenuto da Pdl, Udc e due liste civiche; a San Giovanni la Punta sindaco è nuovamente Andrea Barbaro Messina appoggiato da Mpa, Pdl, Pd e Udc; a Maniace, invece, Salvatore Pinzone Vecchio (Uniti per Cambiare) ha vinto ottenendo il 52,43% . Primo cittadino di Milo sarà Giuseppe Messina sostenuto da Intesa Democratica per Milo che ha ottenuto il 58,32% dei consensi. In provincia d'Agrigento, a Siculiana il nuovo sindaco è Maria Giuseppa Bruno (37,46%); a Ribera è stato un plebiscito per Carmelo Pace (85,38%). Vito Mangiapane, poi, è il neosindaco di Cammarata con il 60,57% dei voti. Nel Nisseno, a Mussomeli primo degli eletti è Salvatore Calà che ha ottenuto il 51,53%; a Serradifalco la poltrona di primo cittadino va a Giuseppe Maria Dacquì (66,46%). Alessandro Plumeri (57,81%) è il nuovo sindaco di Villalba. Tra i comuni della Provincia di Palermo, a Scillato Antonino Battipaglia, della lista "Insieme per Scillato", è il nuovo sindaco dopo aver ottenuto il 44,11% delle preferenze; a Santa Cristina Gela Massimo Diano conquista la poltrona di primo cittadino con il 57,28%. Sempre nel Palermitano, ad Aliminusa, Ignazio Dolce è il nuovo primo cittadino con il 52,87% di preferenze. Neosindaco di Godrano è invece Matteo Cannella (68,24%). Calogero Giuseppe Lanza, sostenuto dalla lista "Unione democratica e popolare - Verso il futuro", è stato eletto a Caltavuturo con il 57,99% di voti. A Ispica, nel Ragusano, il candidato del centrodestra Pietro Rustico, fa sua la corsa al Comune, battendo il rivale Pippo Barone. Nei due Comuni del Trapanese, infine, a Gibellina vince Rosario Fontana che ha ottenuto il 60,33%; e a Pantelleria Alberto Di Marzo (51,31%).

Xpa

© riproduzione riservata