Martedì 01 Giugno 2010

Giappone/ Morta a 90 anni l'ultima delle "geisha"

Roma, 1 giu. (Apcom-Nuova Europa) - Con lei, se n'è andato un mondo. Minako-san, l'ultima geisha del più celebrato quartiere di piacere del Giappone, è morta ieri. Lo scrive oggi il sito internet del quotidiano giapponese Yomiuri shinbun. Nagao Minako aveva ormai 90 anni. E' deceduta per le conseguenze di un cancro. Secondo l'Organizzazione Tokyo-Asakusa, Minako è stata "l'ultima geisha dello Yoshiwara", lo storico quartiere del sesso e del divertimento di Edo, la capitale shogunale nipponica, poi divenuta Tokyo. Originaria dell'Hokkaido, l'isola più a nord dell'Arcipelago, Minako ha regalato l'intera vita alla raffinata arte delle geisha che, fino a prima del secondo conflitto mondiale, erano talvolta delle vere e proprie dive celebrate dai più grandi pittori del Giappone. Più spesso, dopo gli anni della bellezza, finivano per condurre una vita disgraziata di prostituzione e malattia. Attorno allo Yoshiwara girava un vero e proprio mondo: venditori, suonatori, saltimbanchi e attori si mischiavano a nobili e plebei tra le diverse e celebrate case. Il quartiere di piacere era il centro della cultura popolare nipponica e vi fioriva il teatro "kabuki". Dopo la seconda guerra mondiale, con la chiusura dello Yoshiwara nel 1958, Minako non si diede per vinta e continuò a lavorare sulla protezione del prezioso patrimonio di cultura e tradizioni delle geisha.

Mos

© riproduzione riservata