Sabato 12 Giugno 2010

Mondiali/ Il Sudafrica fa festa a metà, la Francia delude


Roma, 12 giu. (Apcom)
- La festa a metà del Sudafrica velata dal lutto che ha colpito Nelson Mandela, l'effetto-alveare delle rumorosissime vuvuzela e l'esordio deludente della Francia. Si è aperta così la 19.ma edizione dei Mondiali, che nella giornata inaugurale ha visto i padroni di casa pareggiare 1-1 con il Messico nel match inaugurale ed i Bleus vice campioni del mondo uscire con un pari deludente dal match serale che ha chiuso il primo turno del Gruppo A.

Il giorno atteso da un intero continente - l'Africa ospita per la prima volta la rassegna iridata - è iniziato con il cordoglio per la scomparsa di Zenani Mandela, nipote 13enne dell'ex presidente sudafricano rimasta uccisa in un incidente stradale mentre tornava dal concerto che giovedì ha preparato il terreno alla giornata inaugurale. La cerimonia del 'Soccer City' di Johannesburg, articolata sui colori e le tradizioni di un continente estremamente complesso come l'Africa, ha poi lasciato spazio al calcio.

Nel match inaugurale Sudafrica e Messico hanno pareggiato per 1-1: i padroni di casa hanno sbloccato il risultato al 55' grazie ad un formidabile gol di sinistro di Siphiwe Tshabalala, mentre al 79' è arrivato il pareggio messicano, firmato da Rafael Marquez con la complicità di una distrazione collettiva della difesa dei 'Bafana Bafana'. Nel primo tempo, al 38', l'arbitro uzbeko Ravshan Irmatov ha giustamente annullato un gol al messicano Carlos Vela per fuorigioco segnalato dal suo primo assistente, il connazionale Rafael Ilyasov. Al 90' il Sudafrica ha sfiorato il gol-partita colpendo un palo con Katlego Mphela. Il match di Johannesburg è stato accompagnato per tutti i 90 minuti dall'incessante accompagnamento delle vuvuzela, le trombe di plastica che i tifosi sudafricani hanno trasformato nella colonna sonora di questo Mondiale.

Stessa musica e stesso segno, 'x', anche nel match serale di Città del Capo, quello del deludente esordio della Francia. I Bleus non sono andati oltre lo 0-0 con l'Uruguay nel match che stasera a Città del Capo ha chiuso la giornata inaugurale del torneo ed il primo turno del Gruppo A. Nel corso del match il Ct francese Raymond Domenech ha cercato soluzioni diverse mandando in campo Thierry Henry e Florent Malouda al posto di Yoann Gourcuff e Nicholas Anelka, ma l'attacco dei vice campioni del mondo non ha quasi mai impensierito la difesa uruguaiana. I sudamericani hanno chiuso in dieci uomini per l'espulsione all'81' di Nicolas Lodeiro. Il Gruppo A inizia nel segno di un grande equilibrio: quattro squadre con un punto.


CAW

© riproduzione riservata