Sabato 12 Giugno 2010

Giustizia/ Anm: Grave che Berlusconi mini credibilità istituzioni

Roma, 12 giu. (Apcom) - "Non si può andare avanti con questo botta e risposta che noi non cerchiamo e non vogliamo. Non possiamo ogni giorno scendere in campo per affrontare questi temi ma siamo costretti a farlo". Lo ha detto il presidente dell'Associazione nazionale dei magistrati, Luca Palamara, replicando alle ultime affermazioni del presidente del consiglio, Silvio Berlusconi contro i magistrati. "E' inaccettabile dividere i magistrati in due categorie: quella dei buoni e quella dei cattivi - sottolinea Palamara -. I magistrati vogliono applicare la legge imparzialmente e nei confronti di tutti i cittadini. E' grave mettere in discussione la funzione di garanzia che la costituzione attribuisce alla Corte Costituzionale. E' compito dei giudici interpretare le leggi in conformità alla Costituzione ai cui principi irrinunciabili i magistrati italiani si richiamano. Noi non vogliamo essere trascinati sul terreno della contrapposizione ma è grave che proprio il premier mini la credibilità delle istituzioni democratiche".

Gal

© riproduzione riservata