Mercoledì 16 Giugno 2010

Crisi/ Napolitano: Serve progetto comune per superare difficoltà

Roma, 16 giu. (Apcom) - E' necessario un progetto comune di sviluppo economico, in grado di "restituire fiducia e imprimere slancio" per superare le "attuali difficoltà nel quadro della necessaria coesione sociale". Lo sottolinea il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in un messaggio inviato al presidente della Confcommercio, Carlo Sangalli, in occasione dell'Assemblea generale. "In uno scenario economico globale ancora caratterizzato da forti incertezze, il rafforzamento delle prospettive di crescita dell'Italia ed il riassorbimento della crisi occupazionale - evidenzia il capo dello Stato - richiede l'elevamento dei livelli di attività dell'intero comparto dei servizi, con particolare riguardo alle piccole e medie imprese che rappresentano una componente essenziale del sistema economico nazionale, grazie al patrimonio di flessibilità, creatività e spirito di sacrificio che le caratterizza". "In questa prospettiva - prosegue Napolitano - assumono grande rilevanza le iniziative per la promozione delle diverse forme di collaborazione tra imprese di quelle dimensioni e per assicurare una rappresentanza unitaria capace di interloquire più efficacemente con le istituzioni: significativa, sotto questo profilo, la costituzione, con l'attiva partecipazione di Confcommercio, di 'Rete Imprese Italia', a riprova della peculiare sensibilità e capacità di adattamento del settore". "L'occasione di confronto offerta dall'annuale assemblea della Confcommercio costituisce quindi momento significativo - conclude - per riaffermare le ragioni di un progetto comune di sviluppo economico per il nostro Paese, che sappia restituire fiducia e imprimere slancio per il superamento delle attuali difficoltà nel quadro della necessaria coesione sociale".

Red/Arc

© riproduzione riservata