Giovedì 17 Giugno 2010

Due cadaveri in un box nel Foggiano, forse un omicidio-suicidio

Roma, 17 giu. (Apcom) - I cadaveri di due giovani sono stati trovati questa mattina in un box di Cerignola, vicino Foggia. Si tratta dei corpi di Vito Calefato, 33 anni, tossicodipendente pregiudicato del posto, e di M.W., 17 anni, polacca, residente con i genitori a San Ferdinando di Puglia. I corpi avevano entrambi un foro di proiettile alla testa. Tra i due c'era una relazione sentimentale e gli inquirenti ipotizzano che si tratti di un caso di omicidio-suicidio. Tutto è però da confermare, perchè la polizia scientifica è ancora al lavoro per ricostruire la scena del crimine. Il box nel quale sono stati trovati i due corpi è di proprietà di Pasquale Calefato, padre di Vito e probabilmente proprietario della pistola Beretta 765 trovata nel box e sequestrata. Non è ancora noto se l'arma fosse in mano a uno dei due. La polizia è intervenuta in seguito a una telefonata anonima, il padre di Vito ha negato di essere stato lui a chiamare. Gli inquirenti stanno ora ascoltando i genitori dei deceduti e dovranno capire chi ha dato l'allarme e, soprattutto, il motivo della morte dei due.

Sav

© riproduzione riservata