Venerdì 18 Giugno 2010

Bersani: Spostare peso della manovra su rendite ed evasione

Roma, 18 giu. (Apcom) - La manovra economica del governo "non porta da nessuna parte" il Pd domani presenterà le sue controproposte chiedendo innanzitutto di spostare il carico fiscale da "lavoro, famiglie e imprese alle rendite finanziarie e immobiliari e all'evasione". Il segretario del partito Pier Luigi Bersani, parlando a 'Radio anch'io', afferma che le misure messe a punto dal governo sono "una bastonata addosso ad alcune figure, poliziotti, insegnanti..." mentre ci sono "tanti ceti che non pagano". Bersani definisce "scandaloso" aver permesso a chi aveva portato capitali all'estero di farli rientrare pagando solo il 5% e aggiunge: "Ognuno può capire quanto con questa manovra ci rimette un invalido, un invalido vero non un falso invalido, o un bidello... e quanto ci rimette un Berlusconi: zero euro". Per Bersani è necessario fare in modo che la fedeltà fiscale in Italia arrivi almeno ai livelli della media europea. Inoltre, "serve un minimo di spinta alla crescita".

Adm/Sar

© riproduzione riservata