Venerdì 18 Giugno 2010

Maltempo/ Fine settimana con aria fredda a partire dal nord

Roma, 18 giu. (Apcom) - Una 'saccatura' composta da aria fredda, per il periodo, aggancerà nel corso del fine settimana il vortice depressionario ancora presente sul settentrione, determinando nuovi temporali, che questa volta si estenderanno a tutto il Paese (tranne il nord-ovest), recando un generale calo termico e una bella rinfrescata. La previsione è degli esperti del giornale meteolive.it. Ma anche su altri forum di discussione, presenti in internet, si avverte che per il week-end di metà giugno sarà bene portarsi dietro l'ombrello. Chi per mestiere guarda le nuvole precisa, in termini scentifici, che nei fatti era già stato messo in programma, per l'ultima decade del mese un "abbandono della Penisola da parte dell'anticiclone Nord africano per una cella di Hadley meno attiva e quindi una minore alimentazione da parte della medesima da parte del calore immagazzinato sull'Atlantico tropicale". Nel bollettino di vigilanza meteo della Protezione civile si spiega che per sabato e domenica ci saranno locali fenomeni di instabilità sui settori alpini e sulle regioni centromeridionali. Per domani sono previste precipitazioni diffuse, "a prevalente carattere di rovescio o temporale anche di forte intensità, su Liguria di levante, Toscana settentrionale, Emilia-Romagna occidentale, bassa Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Veneto con quantitativi cumulati localmente elevati. Piogge "da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale anche di forte intensità, su Sardegna, Trentino Alto Adige, restanti zone di Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana con quantitativi cumulati generalmente moderati". Piogge "sparse, anche a carattere di rovescio o temporale localmente di forte intensità su resto del nord, Umbria, Lazio, Abruzzo e Marche con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati, specie sulle zone del versante tirrenico; qualche temporale ci sarà nella giornata di sabato anche, "su Molise, Campania, Sicilia e settori tirrenici di Basilicata e Calabria con quantitativi cumulati generalmente deboli". Domenica non va meglio. Precipitazioni diffuse, "anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità, su Liguria di Levante, Toscana settentrionale, Lombardia, Emilia-Romagna e Triveneto con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati"; piogge "da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità sulle restanti zone del nord, su Sardegna, resto della Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria e settori appenninici di Abruzzo e Molise con quantitativi cumulati da deboli a moderati; e infine "isolati rovesci sulla Sicilia, con quantitativi cumulati deboli". Ci sarà, nell'arco dei due giorni del week-end, un generale calo delle temperature. Tutto a causa di un nucleo di aria fredda - spiegano alcuni esperti meteo su un'area di discussione dell'Università La Sapienza - che fra domenica e lunedì 21 giugno attraverserà la nostra penisola e, in alcune zone di montagna, potrebbe portare addirittura la neve.

Red/Nav

© riproduzione riservata