Sabato 26 Giugno 2010

G8/ La crisi ha "compromesso" alcuni obiettivi del Millennio

Huntsville (Canada), 26 giu. (Apcom) - La crisi economica mondiale ha "compromesso" alcuni obiettivi del Millennio. E' quanto si legge nella bozza consolidata del comunicato finale del G20. Per quanto riguarda lo sviluppo, si legge nel comunicato, "dieci anni di impegni politici e di sforzi congiunti con i nostri partner hanno condotto a una serie di progressi significativi verso degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio anche se i paesi industrializzati e quelli in via di sviluppo sono chiamati a fare di più; nel frattempo, la crisi ha messo in pericolo il conseguimento di alcuni degli obiettivi fissati per il 2015. È quindi necessario rinnovare gli impegni reciproci". Nel 2000 sono stati fissati dalle Nazioni Unite otto obiettivi del Millennio, che impegnano gli Stati membri ad adottare politiche volte a contrastare la povertà estrema, a rendere universale l'istruzione elementare, a promuovere l'uguaglianza di genere, a ridurre la mortalità infantile, a migliorare la salute materna, ad arrestare la diffusione di Hiv/Aids, malarie e altre malattie e ad assicurare la sostenibilità ambientale entro il 2015. Dopo aver annunciato fondi addizionali di cinque miliardi di dollari nei prossimi cinque anni in favore della salute delle donne e dei bambini nei Paesi in via di sviluppo (Obiettivo 4 e 5 del Millennio), gli Otto grandi hanno quindi "esortato tutti i partner di sviluppo affinché, in occasione della Riunione plenaria di Alto livello dell'ONU sugli Obiettivi di sviluppo del Millennio che si terrà nel settembre 2010, rafforzino la volontà collettiva di accelerare i progressi verso tali obiettivi e chiedano un risultato ispirato all'azione". "Sarebbe dunque auspicabile - sottolineano gli Otto leader - mobilitare con efficienza tutte le risorse finanziarie, sia pubbliche che private, nonché creare le condizioni che favoriscano lo sviluppo e gli investimenti del settore privato e finanziario e i flussi di risorse".

Sim/Rea

© riproduzione riservata