Domenica 27 Giugno 2010

L'Italia torna dal Mondiale tra indifferenza e qualche invettiva

Milano, 27 giu. (Apcom) - Il disastroso Mondiale dell'Italia di Marcello Lippi è ufficialmente finito ieri mattina prima delle 8, quando il volo charter proveniente dal Sudafrica con a bordo gli Azzurri è atterrato a Fiumicino. Il volo poi ha proseguito per Malpensa. Ad aspettare la squadra italiana c'erano pochissimi tifosi e, rispetto ad altri storici rientri seguiti a pesanti delusioni, questa volta non c'è stata contestazione né lancio di ortaggi e uova marce. Anzi, a fare notizia è proprio la sostanziale indifferenza dei tifosi nei confronti di quelli che quattro anni fa erano stati gli eroi di Berlino, per i quali in piazza si erano riversate milioni di persone in festa. Mesti e contestati: gli Azzurri sono stati apostrofati con parole non proprio gentili da un piccolo gruppo di tifosi arrabbiati. La parola più gettonata è stata "vergogna", e qualcuno ha aggiunto "scandalosi", "Ci avete fatto vergognare" "Ci avete umiliato in tutto il mondo". Qualche contestazione anche per Cannavaro: "Vattene a Dubai". Il ct Marcello Lippi si è allontanato da un'uscita secondaria. Nessuna reazione dai giocatori e nessun problema di ordine pubblico. Sul volo dal Sudafrica, comunque, non sarebbero mancate le tensioni. Scontro verbale tra Pepe e alcuni giornalisti. Il motivo del contendere,è stata la vignetta di Forattini pubblicata ieri sul "Giornale"nella quale si vedono undici bare azzurre tristemente disposte su un campo da calcio. "C'è amarezza e dispiacere - ha spiegato il giocatore - per noi è una tragedia sportiva. Quella vignetta mi ha dato fastidio, noi accettiamo tutte le critiche, però andare oltre con delle bare mi sembra eccessivo". Secondo le ricostruzioni Pepe avrebbe apostrofato i giornalisti al seguito della nazionale chiamandoli "becchini". Ora, però, è tempo di guardare avanti, cercando da risalire da quello che è stato da più parti riconosciuto come "il punto più basso mai toccato nella storia della nazionale di calcio italiana". Il primo luglio verrà presentato ufficialmente il nuovo Ct, Cesare Prandelli; mercoledì 11 agosto la prima amichevole e probabilmente si potranno già vedere in campo i grandi esclusi del Sudafrica: Mario Balotelli e Antonio Cassano.

Pdf/

© riproduzione riservata