Domenica 27 Giugno 2010

Morta la giornalista Rina Gagliardi, voce critica della sinistra

Roma, 27 giu. (Apcom) - "Uccisa da una implacabile malattia è morta ieri Rina Gagliardi. Già senatrice del Prc, co-direttrice di "Liberazione" insieme a Sandro Curzi, negli ultimi tempi era collaboratrice de "Gli Altri", la testata di Piero Sansonetti". Ne dà notizia il sito del Manifesto, la testata che la Gagliardi ha contribuito a fondare insieme a Castellina, Rossanda, Parlato, Pintor e altri fuorusciti dalle file del Pci. E dove ha lavorato per un quarto di secolo dirigendola per una fase insieme a Mauro Paissan Appresa la notizia della scomparsa della senatrice Rina Gagliardi, il Presidente del Senato, Renato Schifani, ha subito espresso, "anche a nome dei colleghi senatori", il "più sincero e profondo cordoglio. Autorevole componente dell'Assemblea di Palazzo Madama nella XV legislatura - precisa il Presidente Schifani - Rina Gagliardi ci lascia una delle voci più autorevoli della Sinistra italiana". Cordoglio anche da parte dell'ex segretario del Pd, Walter Veltroni. "La notizia della morte di Rina Galiardi, per tutti noi che l'avevamo conosciuta, arriva quasi incredibile, come un fulmine a ciel sereno. Rina - dice Veltroni - è stata per anni, forse meglio per decenni, una voce importante per la politica: dalle colonne del Manifesto come dagli altri giornali che aveva animato, nei suoi interventi pubblici, anche dai banchi parlamentari dove è stata nella scorsa legislatura le sue parole arrivvano e coglievano nel segno. Voce critica, voce talvolta ruvida - ma questo era anche il suo tratto - sempre presente quando si trattava di cose importanti. L'appassionava il destino dell sinistra, coglieva il senso di snodi importanti come l'impatto che il famminismo aveva sulla politica e sulla vita quotidiana, analizzava acutamente i mutamenti sociali".

Gic/

© riproduzione riservata