Lunedì 09 Agosto 2010

Russia/ Per il caldo e lo smog mortalità raddoppiata a Mosca

Mosca, 9 ago. (Ap-Nuova Europa) - Il numero dei morti a Mosca è il doppio della media di questo periodo dell'anno, a causa del caldo e del fumo degli incendi che assediano la città. Secondo Andrei Seltsovky, responsabile del servizio sanitario di Mosca, ci sono al momento 1.300 corpi negli obitori della capitale russa, che hanno una capienza di 1.500 cadaveri. Si registrano 700 decessi al giorno, contro una media di 360-380 abitualmente. Oggi per il quarto giorno consecutivo gli inquinanti atmosferici sono a livelli pericolosi. Nel weekend le concentrazioni nell'aria di monossido di carbonio e di altri gas erano sette volte il limite massimo giudicato accettabile, oggi sono da due a tre volte oltre il limite. Le cifre ufficiali dello stato civile mostrano che nel mese di luglio c'è stato un aumento del 50% dei decessi nella città, 14.340 da meno di 10.000 i media, la gran parte di persone anziane. (con fonte Afp)

Bea

© riproduzione riservata