Domenica 15 Agosto 2010

Lourdes/Allarme rientrato,dopo paura fedeli tornano nei Santuari

Roma, 15 ago. (Apcom) - Qualche ora di paura, poi il ritorno alla normalità. Circa 30.000 pellegrini, giunti ai Santuari di Lourdes per celebrare il giorno dell'Assunzione, sono stati allontanati dai luoghi di culto dopo un allarme bomba, giunto al commissariato. "Quattro ordigni esploderanno alle 15" era stato l'avvertimento perentorio arrivato per telefono. Un allarme che ha fatto subito scattare le operazioni di evacuazione, terminate intorno alle 14; gli artificieri hanno così potuto controllare l'area, escludendo la presenza di ordigni. I Santuari sono così stati riaperti ai fedeli. Angelo Giovanni Marciano, volontario dell'Ospitalità di Nostra Signora di Lourdes, ha dichiarato a SkyTg24 che "non meno di diecimila" italiani sono presenti oggi a Lourdes. Dopo la paura e qualche disagio, i fedeli sono così potuti rientrare nei luoghi di culto. Un allarme bomba era già scattato a Lourdes il 27 ottobre 2002, nella chiesa sotterranea di San Pio X, che era stata evacuata. Nella grotta di Lourdes, 152 anni fa la Vergine Maria sarebbe apparsa a Bernadette Soubirous, in occasione proprio dell'Assunzione, che si festeggia il 15 agosto.

Pca

© riproduzione riservata