Martedì 17 Agosto 2010

Cossiga/ Lettera a Schifani: Funerali privati, senza Autorità

Roma, 17 ago. (Apcom) - "Nel mio testamento, ho disposto che le mie esequie abbiano carattere del tutto privato, con esclusione di ogni pubblica onoranza e senza la partecipazione di alcuna autorità". E' quanto scrive il presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga, scomparso oggi a Roma, nella lettera inviata al presidente del Senato Renato Schifani e diffusa dall'ufficio stampa di Palazzo Madama. "Per quanto attiene le onoranze che i costumi e gli usi riservano di solito ai membri ed ex-Presidenti del Senato, agli ex-Presidenti del Consiglio dei Ministri ed agli ex-Presidenti della Repubblica, qualora ella ed il Governo della Repubblica decidessero di darne luogo - conclude Schifani -, è mia preghiera che ciò avvenga dopo le mie esequie, con le modalità, nei luoghi e nei tempi ritenuti opportuni".

Red/Vep

© riproduzione riservata