Sabato 28 Agosto 2010

Padova, un'altra aggressione a coppia gay, presi a calci e pugni

Roma, 28 ago. (Apcom) - Una giovane coppia gay è stata aggredita a Padova mercoledì scorso, il secondo episodio nella città questa estate: lo riporta oggi il Gazzettino. I due ragazzi si erano appartati in auto e sono stati aggrediti da un gruppetto di tre persone, napoletani dall'accento, al grido di "froci di merda": l'assalto è avvenuto a calci e pugni, i due giovani sono riusciti a fuggire. La storia è emersa tramite la pagina Facebook di Alessandro Zan, che, ricorda il Gazzettino, è segretario regionale dell'Arcigay e assessore all'Ambiente del Comune di Padova, "lo stesso Zan che per anni si è battuto (con successo) per l'istituzione del registro comunale delle coppie di fatto". Ma quelli che il quotidiano chiama "i pacs alla padovana" non bastano a uccidere la paura e l'intolleranza. In giugno, due ragazzi a Padova erano stati assaliti a calci e pugni in centro perché camminavano abbracciati. Mercoledì, l'assalto è avvenuto in un luogo noto come teatro di incontri gay, la periferia vicina all'inceneritore. A raccontare la storia sulla pagina di Facebook di Zan è stato una delle vittime, il barista Enrico Bertelli, secondo cui l'aggressione è avvenuto verso l'1.30 del mattino, e si è trattato di un assalto squadrista in piena regola. Bertelli racconta inoltre di aver chiamato il 112 dove il poliziotto gli avrebbe risposto "Ma lei che ci fa nelle zone buie a quest'ora?". I due giovani sono andati in ospedale dove a Bertelli sono stati dati 10 giorni di prognosi, al suo amico 3 giorni. Sull'accaduto, conclude il Gazzettino, indagano i carabinieri che stanno esaminando anche i filmati registrati da una telecamera di videosorveglianza.

Aqu-red

© riproduzione riservata