Mercoledì 01 Settembre 2010

Caso Franceschi/Domani i familiari saranno alla Farnesina

Firenze, 1 set. (Apcom) - La famiglia di Daniele Franceschi, morto in un carcere francese, attende con ansia l'incontro di domani, alla Farnesina, col ministro Franco Frattini: come dice l'avvocato Aldo Lasagna "sarà un primo passo significativo". L'incontro avverrà alle 14 al ministero degli Esteri. "Esprimiamo inoltre soddisfazione - aggiunge l'avvocato - per la prospettiva di un'inchiesta italiana". La famiglia di Franceschi sta in effetti studiando la possibilità di presentare un esposto alla procura di Lucca, anche per ottenere più facilmente una seconda autopsia. Domani in tarda mattinata o nel primo pomeriggio la mamma di Daniele Franceschi insieme al sindaco di Viareggio, Luca Lunardini si recherà dal ministro degli Esteri Frattini. La famiglia preme perchè sia ripetuta in Italia l'autopsia sul corpo del 34enne morto in cella a Grasse, in circostanze ancora da chiarire, dopo cinque mesi di detenzione per l'utilizzo di una carta di credito falsa. In Francia, della morte di Daniele si occuperà il giudice istruttore Sandrine André, come ha fatto sapere il console italiano a Nizza. Il rapporto sull'autopsia effettuata ieri sarà redatto in via orale e trasmesso al pubblico ministero, dopo l'esame microscopico e tossicologico sul cuore di Daniele e sui tessuti prelevati durante l'esame medico legale.

Xfi/Gtu

© riproduzione riservata