Mercoledì 29 Settembre 2010

Governo/ Berlusconi: Io aperto al confronto. Fini sorride

Roma, 29 set. (Apcom) - Solo un saluto di rito del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al presidente della Camera, Gianfranco Fini, quando quest'ultimo gli dà la parola per l'intervento sulla situazione politica. "Grazie presidente", si è limitato a dire il Cavaliere voltandosi rapidamente verso il banco della terza carica dello Stato. Più caloroso il saluto del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta, che prima di sistemarsi tra i banchi del governo si è voltato verso Fini e lo ha salutato con un cenno della mano, ricambiato. Per il resto il presidente della Camera non ha tradito emozioni durante il lungo discorso di Berlusconi: ha preso appunti, è intervenuto una volta a richiamare Furio Colombo e l'altra Roberto Giachetti. Il discorso del premier gli strappa un sorriso ironico quando Berlusconi dice: "La mia indole è aperta alla ricerca delle soluzioni migliori attraverso contributi diversi...". Ride la terza carica dello Stato e ride l'opposizione.

Luc

© riproduzione riservata