Giovedì 30 Settembre 2010

Per proteggere ghiacciai Argentina restringe attività mineraria

Buenos Aires, 30 set. (Apcom) - L'Argentina ha adottato oggi una legge per limitare lo sfruttamento minerario nelle vicinanze di ghiacciai vitali per l'ambiente. Con 35 voti a favore e 33 contro, i senatori hanno dato il loro placet al progetto di legge come era stato votato dalla Camera dei Deputati, mettendo così al bando qualsiasi forma di sfruttamento a cielo aperto in prossimità di ghiacciai. In questo modo hanno bocciato una altra versione, più edulcorata, del progetto di legge, sostenuta invece dalle province che dipendono fortemente dalle attività minerarie. Un veto della presidente argentina Cristina Kirchner ad una prima legge per la protezione dei ghiacciai adottata nel 2008, era stato fondamentale per il lancio di un mega-progetto della compagnia canadese Barrick Gold a San Juan, nell'ovest del Paese. Questo progetto di Pascua Lama, uno dei principali giacimenti d'oro del pianeta non ancora sfruttato, prevede 3 miliardi di dollari (2,2 miliardi di euro) di investimenti per 25 anni. L'Argentina dovrebbe così diventare uno dei primi dieci produttori mondiali di oro nel 2011. La produzione argentina d'oro è aumentata del 6.000% fra 2003 e 2008.(con fonte Afp)

Ihr

© riproduzione riservata