Giovedì 14 Ottobre 2010

Attivisti Enpa insanguinati a Roma per mattanze delfini Giappone

Roma, 14 ott. (Apcom) - Nella giornata mondiale contro le mattanze dei delfini in Giappone, coordinata dal network che fa capo a Ric O`Barry, l`ente nazionale protezione animali, Enpa, si mobilita contro il massacro dei cetacei: dalle 11 di stamattina gli attivisti dell`Enpa, con i vestiti insanguinati, sono scesi in piazza davanti all`ambasciata del Giappone, a Roma, mentre al"Lettere caffè" dalle 18 è prevista la proiezione gratuita del documentario premio Oscar "The Cove", che ha svelato al mondo intero quale atroce segreto si celi nella baia dove i delfini muoiono tra terribili sofferenze. Gli esemplari più piccoli, sono scelti dai mercanti di delfini per essere venduti a circa 150-170 mila dollari ai delfinari di tutto il mondo. Dopo la cattura i cuccioli saranno sottoposti all`addestramento basato sulla deprivazione alimentare che li obbligherà a eseguire ridicoli esercizi e a compiacere spettatori, troppo spesso ignari di contribuire a condannare all`ergastolo creature innocenti che appartengono al mare. L`Enpa ha anche scritto al ministro degli Esteri Franco Frattini "affinché si renda portavoce, presso il governo giapponese, dello sdegno che i cittadini Italiani provano nei confronti di questa pratica, tanto inutile quanto barbara e indegna di un paese civile".

Red/Cro

© riproduzione riservata