Sabato 16 Ottobre 2010

Mafia/ A Palermo Dda sequestra beni per 3 milioni a capomafia

Palermo, 16 ott. (Apcom) - Risultava nullatenente e per questo motivo percepiva un assegno di disoccupazione da 700 euro al mese. In realtà G. T., capomafia di Ficarazzi, piccolo comune alle porte di Palermo, arrestato lo scorso agosto, poteva contare su un patrimonio ben consistente. Beni su cui si sono concentrate le indagini della Dda di Palermo che stamani ha fatto scattare un provvedimento di sequestro eseguito dai carabinieri del comando provinciale di Palermo. I sigilli sono stati posti a due società di costruzioni riconducibili al boss; appartamenti, terreni, auto di lusso e conti correnti banchari per un totale di 3 milioni di euro.

Xpa/

© riproduzione riservata