Sabato 16 Ottobre 2010

Giustizia/ Grasso: Giusta celerità ma no tagli per dare impunità

Locri, 16 ott. (Apcom) - "Se la politica è d'accordo noi magistrati non possiamo che rispettare la legge, per carità". Ma "non possiamo non dire che il problema della giustizia più che fare certe riforme, sono i problemi dei cittadini che vogliono una giustizia piu celere, ma non più celere con dei tagli che ragalano impunità". Lo ha detto il procuratore antimafia Piero Grasso parlando a Locri. "Altrimenti viene il sospetto che si vogliano colpire alcuni magistrati o tutta la magistratura, che vuole perseguire non solo la mafia militare, ma anche la borghesia mafiosa che dà forza alla mafia o alla 'ndrangheta", ha aggiunto.

Tom

© riproduzione riservata