Sabato 16 Ottobre 2010

Confindustria, il portavoce lascia l'incarico

Prato, 16 ott. (Apcom) - Il portavoce di Emma Marcegaglia, Rinaldo Arpisella, lascia il suo incarico dopo le vicende relative al caso 'Il Giornale' - intercettazioni. "Di comune accordo con Rinaldo Arpisella abbiamo deciso che tornerà a occuparsi a tempo pieno dell'azienda", ha annunciato oggi la presidente di Confindustria. "Questo è un bene. L'azienda è in grande espansione e ha bisogno a tempo pieno di Rinaldo Arpisella". La leader degli industriali ha poi ribadito che la decisione è stata "concordata". La numero uno di Confindustria si dice poi intenzionata ad andare avanti "con più determinazione" di prima, nonostante gli attacchi subiti negli ultimi giorni. Incontrando i giornalisti a margine del XII Forum della Piccola industria, la leader degli imprenditori ha sottolineato che c'è "l'appoggio della base" come si è visto ieri nella prima giornata del Forum promosso dalle Pmi. Marcegaglia ha poi sottolineato: "Mi ha fatto piacere il lungo applauso ricevuto ieri e anche la solidarietà della platea". Anticipando alcuni contenuti delle sue conclusioni al XII Forum della Piccola industria, Marcegaglia ha spiegato: "Ridirò che la mia missione fondamentale è garantire l'autonomia e l'indipendenza di Confindustria. Questo è un impegno chiaro che ho preso quando sono stata nominata presidente di Confindustria e lo porterò avanti fino alla fine". La politica di rigore e stabilità che il Governo ha portato avanti fino ad oggi "non è un'opzione, è necessaria anche alla luce del nuovo patto di stabilità e crescita europeo", ha sottolineato ancora Marcegaglia, secondo cui "ora però si deve aprire una fase di crescita. Diciamo da tempo", ha aggiunto che bisogna fare di più per tornare a crescere. "La nostra posizione è chiara - ha proseguito - i punti fondamentali sono chiari: ricerca e innovazione, far partire le infrastrutture che sono già finanziate; continuare la riforma della pubblica amministrazione; far partire il nucleare; e fare la riforma fiscale".

Vis/Sar/

© riproduzione riservata