Giovedì 02 Dicembre 2010

Aggressione metro/ Consulente difesa: Maricica morta per medici

Roma, 2 dic. (Apcom) - "E' possibile affermare con un ragionevole grado di certezza che la catena causale tra il trauma primitivo - di cui viene ritenuto responsabile Alessio Burtone - ed il decesso della paziente viene ad interrompersi. In altre parole sono occorsi una serie di eventi, indipendenti dal trauma primitivo che sono sufficienti a spiegare il determinismo della morte; pertanto la morte della signora Marica Hahaianu non può essere ritenuta conseguenza diretta del Burtone". Così si legge sulla consulenza medica di parte depositata dall'avvocato Fabrizio Gallo all'attenzione del pubblico ministero titolare dell'inchiesta sull'aggressione avvenuta alla stazione Anagnina l'8 ottobre scorso. Il penalista ha anche chiesto la scarcerazione di Burtone al gip Giovanni De Donato. (Segue)

Nav

© riproduzione riservata