Giovedì 02 Dicembre 2010

Nordcorea/ Mullen: Cina deve intervenire di più su Pyongyang

Roma, 2 dic. (Apcom) - La Cina deve fare di più per bloccare il "comportamento sprezzante" della Corea del Nord e l'appello di Pechino per un ritorno al tavolo dei negoziati è una "risposta inadeguata" alla minaccia di Pyongyang. Lo sostiene il capo di stato maggiore americano Mike Mullen che invita Pechino ad intervenire con tutta la sua influenza sulla Corea del Nord. "Temo che l'instabilità nella regione stia aumentando. E ritengo che la Cina sia il paese con maggiore influenza sulla Corea del Nord. Nessun altro paese è così vicino" a Pyongyang, ha affermato l'ammiraglio Mullen nel corso di un forum presso il Center of American Progress, un think-thank americano: "Abbiamo bisogno che la Cina agisca in modo più incisivo in una regione che riguarda direttamente i suoi interessi di sicurezza nazionale". Mullen si è anche detto preoccupato per alcuni sforzi di modernizzazione in corso nella forze armate cinesi: "Non posso sottovalutarli in termini di capacità militare", ha aggiunto Mullen. Il ministro della Difesa Usa, Robert Gates, sarà in Cina all'inizio del prossimo anno per rafforzare i legami tra gli apparati militari dei due Paesi.

Fcs

© riproduzione riservata