Venerdì 03 Dicembre 2010

Israele/ Incendi Haifa, Turchia offre aiuto per feriti

Ankara, 3 dic. (Apcom-Nuova Europa) - Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha telefonato oggi al suo omologo israeliano Benjamin Netanyahu per offrire l'aiuto della Turchia alle vittime degli incendi scoppiati nel nord del Paese. Si tratta apparentemente d'un passo distensivo da parte di Ankara che sono in piena crisi diplomatica. "A nome della nazione, vi trasmetto il nostro augurio di ripresa. Siamo pronti ad aiutarvi in tutti i modi per quanto concerne i vostri feriti", ha dichiarato Erdogan, secondo quanto riporta un comunicato del servizio stampa del primo ministro. Il premier turco ha già ordinato ieri l'invio di due Canadair sul luogo degli incendi, nei pressi di Haifa. Almeno 41 persone sono già morte per gli incendi. "Di fronte a questa catastrofe, era nostro dovere prima di tutto come uomini e come musulmani andare in aiuto" di Israele, ha commentato Erdogan nella telefonata. "Devo sottolineare che il vostro aiuto e quello del popolo turco è importante in tutti i sensi. In questo momendo, tutto il mondo vede come me gli aerei turchi che volano a spegnere gli incendi", ha detto da parte sua Netanyahu. Le relazioni tra Israele e Turchia sono deragliate il 31 maggio scorso quando forze speciali israeliane hanno abbordato la nave turca Mavi Marmara, parte del convoglio umanitario Freedom Flottilla diretto a Gaza, provocando nove vittime, delle quali otto turche. (Fonte Afp)

Mos

© riproduzione riservata