Martedì 07 Dicembre 2010

Governo/ Casini: Berlusconi in politica ma non da premier

Roma, 7 dic. (Apcom) - Il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini, torna a chiedere un "armistizio di chi sta in campo" per la formazione di un "governo di responsabilità" sul modello della grande coalizione del recente passato in Germania e, nella registrazione della trasmissione 'Matrix' (in onda stasera su Canale 5), e spiega: "Il problema non si esaurisce con il voto di fiducia. A quel punto o si va precipitosamente ad elezioni anticipate con il rischio di instabilità finanziaria oppure si apre la possibilità di una intesa ampia in cui non è detto che Berlusconi debba fare da presidente del Consiglio. E' stato in politica in tanti ruoli. Non mi sembra reato che l'opposizione chieda di cambiare il presidente del Consiglio. Hanno cambiato la Thatcher e Blair che, in confronto erano campioni del mondo...". Casini, in particolare, sposa l'idea che Berlusconi resti al governo ma non con le funzioni di primo ministro: "Si prenda l'esempio della prima Repubblica. Craxi, Fanfani, Andreotti e Moro non è che morivano se cambiavano ruolo".

Ska/Fva

© riproduzione riservata