Giovedì 16 Dicembre 2010

Scontri Roma/ Manganelli: volevano assaltare Montecitorio

Roma, 16 dic. (Apcom) - "Volevano sfondare e sfasciare, abbiamo visto momenti di violenza inaudita e gratuita. Autentica rabbia". Il Capo della Polizia, prefetto Antonio Manganelli, in un intervista al quotidiano l'Unità, parla degli incidenti che lo scorso 14 dicembre hanno devastato il centro storico della capitale. "Anarchici, studenti, molti arrivati da fuori, da città del Nord, più o meno organizzati. Dobbiamo ancora capire quali effettivamente le categorie in piazza. C'erano decine di migliaia di persone - aggiunge Manganelli nell'intervista -, molti volevano assaltare Montecitorio e noi dovevamo impedirlo". Secondo il capo della Polizia "c'è stato un collegamento temporale evidente tra il voto di fiducia e l'inizio dei disordini. Tutto era già programmato". Il Capo della Polizia respinge l'ipotesi che vi siano stati agenti 'infiltrati'. "C'era, semmai, personale in borghese lungo il corteo" per monitorare la piazza. Il Capo della Polizia elogia il questore di Roma Francesco Tagliente e il prefetto Giuseppe Pecoraro per la gestione dell'ordine pubblico e tutto il personale delel forze dell'ordine "capace di sostenere una situazione estrema con grande sangue freddo".

Nes

© riproduzione riservata